Vai al contenuto

Achille

Drammaturgia Orazio Condorelli & Salvatore Tringali

Con Salvatore Tringali

Musiche dal vivo Riccardo Leotta

Voce over Denisa C. Sandru

Riprese dal vivo Davide Catanese

Disegno luci Giuseppe Bonfiglio

Regia Orazio Condorelli

Achille parla di paternità, della complessa relazione a distanza tra un padre e un figlio.

Achille è un ragazzo alto 193 cm, pesa 110 kg, porta i capelli lunghi, veste al reparto caccia Decathlon e assomiglia molto all’eroe del poema classico.
Omero non descrive mai fisicamente Achille ma ne canta l’ira, la dolcezza e la fragilità.

“Ma quando il desiderio di bere e mangiare fu placato, Priamo si mise ad ammirare Achille. Quant’era alto e bello: aveva il volto di un Dio . Achille, a sua volta, si mise a guardare il bel volto di Priamo e ad ascoltare le sue parole. Per un attimo rivide in lui suo padre. E furono sazi di essersi contemplati l’un l’altro”.
(Il, XXIV, v.800 ss)

Data

11 Nov 2022
Expired!

Ora

20:00 - 20:00

Etichette

IL TEATRO CHE CRESCE

Luogo

Matera
IAC - Via Casalnuovo, 154
Facebook
YouTube
Instagram